Hospice Domiciliare – Centro Clinico San Vitaliano
Hospice Domiciliare 2020-07-17T10:47:13+00:00

HOSPICE DOMICILIARE

Il Centro Clinico San Vitaliano è accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale per n°40 prestazioni pro-die domiciliari. L’Assistenza Hospice Domiciliare permette di avvalersi delle cure palliative presso il proprio domicilio, quando le condizioni del paziente lo consentono. Rimanere nel proprio ambiente familiare contribuisce a migliorare la qualità della vita e il benessere psicologico e relazionale del malato.
Le cure palliative sono state definite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come “…un approccio che migliora la qualità della vita dei malati e delle loro famiglie che si trovano ad affrontare le problematiche associate a malattie inguaribili, attraverso la prevenzione e il sollievo della sofferenza per mezzo di una identificazione precoce e di un ottimale trattamento del dolore e delle altre problematiche di natura fisica, psicofisica e spirituale.
“Le cure assicurano l’assistenza sanitaria a domicilioattraverso l’accesso programmato e integrato di medici, specialisti, infermieri, fisioterapisti, psicologi, operatori socio-sanitari e con il coinvolgimento della famiglia.Affinché tale assistenza abbia successo è, infatti, molto importante la collaborazione dei familiari che, istruiti e coordinati dall’equipe medica, con semplici compiti aiuteranno a rendere più efficace il risultato.

Modalità di accesso

La richiesta deve essere effettuata con impegnativa del medico curante sulla quale dovrà essere riportata la dicitura “si richiede ricovero in hospice domiciliare (aggiungere diagnosi)”. A tale impegnativa il medico dovrà allegare, inoltre, la scheda S.Va.MA. (Scheda di Valutazione Multidimensionale dell’adulto e dell’Anziano) sulla quale dovrà comparire altresì la dicitura “in affido presso Centro Clinico San Vitaliano“.

  • Gli accessi sono regolati dal PAI (Piano Assistenziale Individualizzato) il documento di sintesi in cui si rilevano le criticità del paziente, della sua famiglia, del caregiver, e informazioni che vanno dall’istruzione dei familiari alla gestione dei presidi e dei sintomi.
  • Gli accessi possono essere: infermieristici giornalieri, per la valutazione delle condizioni, dei parametri e per l’esecuzione della terapia farmacologica; medici, per la valutazione e gestione di nuovi sintomi.
  • Nell’assistenza domiciliare si eseguono: terapia medica orale ed infusionale, terapia deldolore, terapia di supporto nutrizionale, trasfusioni ematiche, sedute psicologiche, visite mediche.
  • I farmaci sono a carico dell’Azienda sanitaria provinciale e quindi fornite dalle farmacieterritoriali, secondo le necessità individuali prescritte dal PAI.